Idea

Leggendo Il Potere delle Parole ho colto un suggerimento che può essere utile a tutti noi, ed ho voluto condividerlo con voi.

Dal momento in cui si apprende o si impara o si acquisisce un nuovo pezzo di conoscenza bisogna avere la determinazione di cominciare ad usarla da quel momento in poi come una normale e sana abitudine.

Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. L’eccellenza, dunque, non è un’azione ma un’abitudine (Aristotele)

A tal riguardo mi è tornato in mente un episodio, molti anni fa ho vissuto per un anno in Danimarca e per pagarmi l’alloggio lavoravo qualche ora all’interno dell’albergo stesso. Riordinavo le stanze, l’importante era averle fatte tutte, potevi impiegarci 1 ora o tutto il giorno. Mi incuriosiva il modo in cui i danesi riuscivano con 3 mosse e in due secondi a sistemare un letto con il loro tradizionale sacco copri piumino che fa da lenzuolo e coperta. Ho osservato il modo in cui la mia collega lo faceva e ho iniziato a lavorarci, il primo giorno ci impiegai circa 4 minuti, il secondo tre, il terzo un minuto e poi solo due secondi. Ero arrivata ad un punto in cui riuscivo a sistemare tutti i letti di un piano in un’ora (“quasi da record”) e le azioni che svolgevo erano qualcosa di schematico, preciso veloce. Sono passati tanti anni da allora e solo l’altro giorno ne ho comprato uno qui in Italia. Con molto orgoglio (subito ferito) ho mostrato ad un’amica come preparare un letto alla danese “in due secondi… “ impiegandoci 2 minuti. Avevo perso l’abitudine dell’azione e non ero più “un record danese”.

Il succo della storiella resta comunque quello che ho riportato nella citazione di Aristotele. Sopratutto oggi, in questa era superveloce e super tecnologica, se vogliamo essere competenti e preparati dobbiamo diventare “abitudinari” nel tipo di azione (ovviamente positiva) di cui vogliamo essere professionisti.

Mi è piaciuto molto la lettura de Il Potere delle Parole
ed ho trovato tantissimi altri aspetti utili, tra l’altro vi è anche contenuto l’elemento base e vitale che permette l’acquisizione di ogni capacità. Lo consiglio veramente.

PS: Se vi interessa imparare a sistemare un letto con tre mosse in due secondi, scrivetemi. Sarò lieta di insegnarvelo!

Anna Maria Cozzetto.